logo
image-467

Spuntini e Merende

19/07/2017, 15:50

Olio di palma, allarme, grassi saturi, trigliceridi, colesterolo, acido palmizio



OLIO-DI-PALMA:-FA-BENE-O-MALE?


 C’è molta confusione sulle informazioni riguardanti l’olio di palma. Il problema principale è il suo contenuto in acidi grassi saturi che hanno un impatto negativo sul nostro apparato cardiovascolare aumentando il colesterolo e i trigliceridi nel sa



C’è molta confusione sulle informazioni riguardanti l’olio di palma.
Prima di tutto èun olio vegetale ottenuto dalla polpa del frutto della palma, da distinguersida quello ottenuto dal nocciolo (olio palmisto) che ha proprietà e colore differente. 
Qual è il problema e perché tanto allarmismo? 
Il problema principale è il suo contenuto in acidi grassisaturi che hanno un impatto negativo sul nostro apparato cardiovascolareaumentando il colesterolo e i trigliceridi nel sangue. 
L’industria alimentare purtroppo ne fa un uso troppo elevato, lo ritroviamo quasi ovunque e questo perché ha delle caratteristiche specifiche come:
  • Dona struttura e consistenza dato la presenzadei grassi saturi (solidi o semisolidi a temperatura ambiente)
  • E’ insapore e quindi non altera il gusto dell’alimento
  • Non irrancidisce e quindi garantisceconservabili
  • Si comprimono i costi di produzione dato che ilsuo costo è molto basso rispetto alle alternative (margarina, olio di oliva, ealtri oli vegetali)
L’allarmevero e proprio è partito dalla dichiarazione dell’ EFSA, l’Autorità Europea perla Sicurezza Alimentare, in seguito ad uno studio sull’olio di palma che hadimostrato la presenza in quest’olio di tre sostanze tossiche (genotossiche ecancerogene) che si formano durante il processo di raffinazione ad altetemperature, per cui il consumo di prodotti alimentari con discrete quantità diolio di palma è sconsigliato soprattutto nei bambini e adolescenti.


1
image-619

Dott.ssa Marta Marini Padovani


Biologo Nutrizionista

Create a website