logo
image-467

Spuntini e Merende

15/04/2017, 16:09

pasqua, alimentazione, cioccolata, colomba, uovo



Consigli-utili-per-una-dolce-Pasqua


 Piccoli accorgimenti e un po’ di attenzione possono bastare per godersi le giornate di Pasqua e pasquetta senza insidie per la forma



La Pasqua, insieme al Natale e alle altre feste comandate è un momento in cui ci si riunisce in famiglia o con gli amici, passano momenti piacevoli soprattutto a tavola.

Le ricette della tradizione variano da regione a regione, ma ci sono due preparazioni che accomunano tutta l’Italia nel periodo pasquale e che deliziano i palati dei più golosi: l’uovo di cioccolato e la colomba.

Come sempre, in questi momenti di festa, consiglio di non rinunciare ai piaceri della tavola. Piccoli accorgimenti e un po’ di attenzione possono bastare per godersi le giornate di Pasqua e pasquetta senza insidie per la forma e senza alterare troppo i risultati ottenuti con il proprio regime alimentare.

Assaggiate tutto, in quantità moderata e rinunciate per quanto possibile ai bis e ai superalcolici.

Anche per i dolci ci sono delle accortezze da seguire. La colomba pasquale e l’uovo di cioccolato sono molto diversi tra loro per ingredienti e composizione.

La prima, infatti, è composta da grassi, carboidrati, zuccheri: 100 g di colomba pasquale corrispondono a circa 386 Kcal. Per questo è sconsigliato mangiarla dopo il pranzo o la cena, meglio invece a colazione avendo tutta la giornata a disposizione per smaltirla. Inoltre, è sempre preferibile acquistare un prodotto di qualità, ossia una colomba che non abbia una scadenza lunga, fatta con un lievito madre e non sintetico, utilizzando uova fresche e del burro invece della margarina.

L’uovo dovrebbe essere composto solo da cioccolato, mentre, spesso, troviamo tra gli ingredienti: zucchero, pasta di cacao, burro di cacao ed emulsionanti.Una tavoletta di cioccolato fondente da 100 grammi contiene circa 500 calorie che rappresentano il 16-25% del fabbisogno calorico giornaliero, mentre il cioccolato al latte e quello bianco, rispetto al fondente, oltre a essere più poveri di flavonoidi, hanno un potere energetico superiore del 10-15% e contengono piccole quantità di colesterolo. Il mio consiglio è di mangiare uova di cioccolato fondente oltre il 70; senza eccedere nelle quantità può essere preso in qualsiasi momento della giornata.

Concludendo, godetevi le feste, ma senza esagerare.


1
image-619

Dott.ssa Marta Marini Padovani


Biologo Nutrizionista

Create a website